Corian

Il corian è un materiale inventato nel 1967. E’ un composito formato da idrossido di alluminio e resina acrilica con aggiunta di pigmenti colorati. E’ un materiale resistente alla luce del sole e il suo colore si mantiene invariato nel tempo. Resiste bene al calore e alle sollecitazioni. Si presta facilmente alle lavorazioni, può essere intagliato, fresato, modellato, termoformato con facilità. E’ disponibile in una vasta gamma di colori e tonalità. Viene utilizzato per applicazioni in ambienti residenziali (top cucine, pavimentazioni) e commerciali.

Compensato

Il compensato è un semilavorato a strati di legno. Viene ottenuto sfogliando con un apposito tornio il tronco d’albero e incollando con delle colle speciali i fogli ottenuti fra loro, in modo da incrociare le venature. I legni più utilizzati sono l’abete, la betulla e il pioppo. Tuttavia esistono pannelli che utilizzano legni più pregiati quali faggio, teak e okumè.

Nobilitato

Il nobilitato è un pannello di legno truciolare, compensato o mdf rivestito su un lato o su entrambi i lati con carta melamminica, che è un materiale sintetico costituito da fogli di carta sottilissima impregnata di resina.

Mdf

Il MDF (Medium Density Fiberboard) è un derivato del legno; comprende molti tipi di legno (tondame, scarto o cascame di lavorazione) preferibilmente di conifera. I legni impiegati vengono, con speciali procedimenti, sminuzzati, macinati e trattati con sostanze alcaline, al fine di ottenere una superficie compatta e molto resistente.

Zebrano

Lo zebrano proviene dall’Africa Occidentale. Il durame è di colore bruno chiaro con striature caratteristiche marrone scuro che donano a questo particolare legno un aspetto inconfondibile. Il legno è mediamente duro, con buona resistenza alla flessione e compressione, facile da lavorare. Viene impiegato per la costruzione di listoni per pavimenti, utensili, manici, mobili moderni.

Bois de rose

Il legno di Bois de Rose è un legno esotico tropicale proveniente dall’Africa. Ci sono molte varietà con toni che partono dal color bruno al rosso rosato. E’ un legno particolarmente pregiato, il suo fascino e la difficile disponibilità ne accrescono il prezzo. Il legno di Bois de Rose è molto indicato a essere fresato e tornito e viene utilizzato principalmente per lavori d’intarsio e impiallacciature.

Amaranto

L’albero cresce in tutta la zona dell’America tropicale, iniziando dal Messico, per arrivare fino in Amazzonia e nel sud del Brasile. L’alburno è molto chiaro, in varie tonalità dal grigiognolo al roseo, è nettamente differenziato dal durame che da fresco è porporino o violaceo passando poi con la stagionatura al bruno cupo. Essendo un materiale molto duro, risulta difficile lavorarlo, inoltre l’essiccazione lenta è soggetta a deformazioni. Il legno amaranto è principalmente utilizzato nell’arredamento, mobili di lusso, pavimenti pregiati, rivestimenti decorativi, ebanisteria ed artigianato artistico.

Ebano

L’ebano è un legno pregiato e molto costoso di provvenienza africana o asiatica. E’ uno dei legnami più pesanti e quindi più densi. Il colore varia dal marrone scuro, al nero per gli alberi di età più avanzata. L’ebano è molto aprezzato in ebanisteria, tanto da aver decretato il nome di quest’arte. In falegnameria viene impiegato nella costruzione di mobili, impiallacciature, inoltre è molto utilizzato per la produzione di flauti e tasti per pianoforte.

Palissandro

Il palissandro è un legno molto pregiato provveniente dall’Asia del sud, Africa e America centrale e meridionale. E’ molto duro, resistente, poroso, di colore marrone con striature nerastre. Ha un odore dolciastro molto persistente, per questo l’olio essenziale di palissandro viene utilizzato dall’industria cosmetica. Viene utilizzato inoltre per la produzione di mobili pregiati, pavimenti, impiallacciature, nella costruzione di strumenti musicali e piccoli oggetti di arredamento.

Pero

Il pero è un legno di colore rossiccio molto compatto, pesante e resistente ai tarli. Si lavora facilmente, non si scheggia e non si deforma. Viene utilizzato per lavori di tornio ed intaglio, strumenti di precisione, mobili intagliati.

Wengè

Il wengè è un legno proveniente dalle foreste tropicali africane. E’ un legno molto resistente, di colore bruno scuro caraterizzato da una venatura con striature tendenti al nero. E’ un legno compatto con struttura fibrosa, quasi inattaccabile dai parassiti, non facile da lavorare e facilmente scheggiabile lungo la venatura. Viene utilizzato per la realizzazione di accessori e complementi di arredo, parquet, pavimenti, mobili moderni.

Mogano

Il mogano è un’essenza molto pregiata che cresce esclusivamente in America, anche se la difficile reperibilità ha portato all’utilizzo anche di specie africane, meno pregiate. Il colore è bruno rossiccio e si presta ad un’ottima finitura. La buona lavorabilità e l’eccellente finitura fanno del mogano un’ottima scelta per la costruzione di mobili ed ebanisteria. Viene poi utilizzato per impiallacciature, torniture e strumenti musicali, oltre che per la produzione di imbarcazioni.

Padouk

Il padouk è un legno di origine africana, ma esistono anche altre varietà provvenienti dall’Asia (Birmania, Andamane). Il durame ha un colore rosso corallo e con il tempo tende a scurirsi. La sua tessitura è media e la fibratura dritta. E’ un legno molto duro, facile da lavorare e resistente agli attacchi di insetti e funghi. E’ usato in falegnameria, per la produzione di scale, pavimenti, oggetti di arreddamento, manici, utensili vari.

Iroko

Il legno di Iroko proviene dalle foreste dell’Africa Occidentale. E’ di colore scuro, che va dal verde al giallo bruno. Molto facile da lavorare nonostante la rilevante durezza. Soggetto a fenomeni di ossidazione per l’azione dei raggi solari. Viene impiegato in pavimentazioni, scale, arredo giardino, rivestimenti bagno. Per la sua buona resistenza agli agenti atmosferici viene impiegato anche per la realizzazione di infissi.

Doussiè

Il doussiè è un essenza importata dall’Africa Centrale e Occidentale. E’ un legno molto resistente dal colore bruno rossastro. Il dussiè viene utilizzato per la pavimentazione data la sua durezza e la buona resistenza al calpestio, inoltre resiste bene alle escursioni termiche e alle variazioni del grado di umidità.

Castagno

Essenza proveniente dall’Europa centrale e meridionale, il castagno è un legno di colore bianco giallastro o bruno con venature più scure, leggero, non troppo duro, simile al rovere, con una fitta venatura. Questa specie legnosa richiede una lunga stagionatura, per poter essere impiegato nella costruzione di mobili, poichè tende a muoversi e deformarsi facilmente.

Faggio

Il legno di faggio è di provenienza Europea, Asiatica e Americana. E’ un legno giallo rossastro con struttura molto regolare, fibra dritta e pori molto piccoli. Si presta a tutti i tipi di lavorazione. Molto sensibile ad attacchi di tarli. Si parla di faggio evaporato quando il materiale subisce un trattamento che lo rende molto più resistente. Il faggio viene utilizzato per rivestimenti, mobili e pavimenti.

Ciliegio

Il ciliegio è una pianta che cresce in Europa e nord America. Il colore naturale varia dal nocciola al marrone rossiccio con striature cangianti dalla tonalità del giallo ocra; tuttavia con l’esposizione alla luce tende a virare su toni più scuri e rossastri. Viene lavorato agevolmente. Il ciliegio europeo, più difficilmente reperibile viene utilizzato per la produzione di mobili speciali; mentre quello americano, più facilmente reperibile viene utilizzato per mobili, pavimenti, strumenti musicali, lavori di tornitura e intagli.

Noce

Il legno di noce è originario dell’Asia, ma oggi largamente coltivato in tutto il mondo, nelle zone temperate sia in pianura che in montagna. Il noce italiano è il più pregiato tra quelli europei. Non è un legno particolarmente duro, ma è senz’altro uno dei materiali più pregiati per la realizzazione di mobili e complementi d’arredo. Presenta un colore bruno con venature dal marrone scuro al nero. Si lavora con molta facilità . Viene utilizzato principalmente per la costruzione di mobili di vario genere, pavimenti.

Teak

Il teak cresce soprattutto nel sud-est asiatico. Ha un colore giallo-bruno talvolta con toni verdastri a volte con rigature nere; tuttavia colore e rigatura cambiano a seconda dell’area di origine. E’ uno dei legni più durevoli, resistente all’acqua, agli agenti atmosferici e all’attacco di insetti. Le sue proprietà lo rendo un legno impiegato per svariati usi: nell’industria nautica, mobili, pavimenti, infissi esterni pregiati, mobili da giardino.

Rovere

Il rovere cresce soprattutto in Europa centro occidentale; in Italia nelle zone prealpine. Ha un colore bruno tendente al giallo, ha una buona durezza ed è molto resistente agli agenti atmosferici. Il rovere viene impiegato per la costruzione di mobili pregiati, è un legno curvabile  per questo viene utilizzato per la produzione di botti, imbarcazioni, pavimenti e infissi.

Olivo

Il legno di olivo è molto duro e resistente al tarlo, con fibratura tormentata e irregolare. E’ di colore oro-giallo bruno con striature chiaro scuro. Dopo il taglio è molto importante il processo di essiccazione poichè la pianta contiene al suo interno molta acqua. Viene utilizzato per la produzione di oggetti da cucina, ciotole, manici.

Larice

Il larice è un essenza di provenienza asiatica, nord America, Europa del nord. E’ un legno pregiato e può essere di colore bruno rossastro oppure bianco giallastro. E’ molto compatto e resistente e si presta molto bene ai vari trattamenti,dalla sbiancatura, anticatura,decapatura, ecc. Particolarmente adatto per rivestimenti esterni (resiste molto bene all’acqua) viene impiegato per la costruzione di travature, pavimenti e recinzioni.

Acero

L’acero è una specie legnosa tipica delle nostre zone ma lo si trova anche nell’Europa centro meridionale. Legno abbastanza duro, il suo colore varia dal bianco rossiccio al rosato al bianco giallino. Il legname di tutti gli aceri si taglia e si sfoglia facilmente, la resistenza a flessione è buona. In particolare l’acero è adatto ad essere fresato, tornito, perforato ed intagliato. Si può impregnare bene e può essere sottoposto a tutti i processi di trattamento delle superfici. L’essiccazione di questo materiale è molto importante, in quanto l’umidità e le elevate temperature, possono formare colorazioni indesiderate.
L’acero trova maggior utilizzo nella falegnameria di qualità per interni e impiallacciature, strumenti ad archi, tornitura; eccellente per pavimentare.

Acacia

La provenienza di questa specie legnosa è europea. E’ un essenza di colore giallo rossastro, di tessitura media, regolare, forte, resiste bene all’umidita’. Si presta discretamente alla lavorazione, viene utilizzato principalmente nell’ebanisteria e nei mobilifici.